-


--- Menù ---
  Home Page Medit
  Medit-Vatsim
  Tracker Medit
  Pagina successiva

 


  

TUTORIAL DI UN VOLO MEDITERRANEA CON FS9
versione tutorial 1.1 (FEB 2007)


ATTENZIONE: Il presente tutorial è superato; pertanto può contenere riferimenti inesatti in merito a software utilizzati e codice voli. Si segnala che, attualmente, la compagnia utilizza il proprio compilatore MEDACARS. Per il suo utilizzo, si rimanda all'apposita sezione del sito:
http://www.mediterraneavirtual.com/medgest3/MEDacars/MEDacars_help.asp

 

In questo tutorial vedremo come effettuare un volo Mediterranea con il simulatore FS9 (FS2004), dalla preparazione del piano di volo fino all'arrivo al gate. Il volo verrà eseguito utilizzando esclusivamente prodotti freeware.

Verrà utilizzato il GPS di default per la navigazione in rotta e il 737-400 della flotta Mediterranea.

Verrà inoltre utilizzato il nuovo software FSAcars 4 per i report Mediterranea (che fa anche da client pilota per il nostro radar) e volando on-line su Vatsim con il nuovo software FSInn e FSCopilot.

PREPARAZIONE DEL PIANO DI VOLO

Prendiamo come volo di esempio il codice MED1251 della nostra Timetable.
Andando sulla Timetable Interattiva possiamo vedere che il codice corrisponde al seguente volo (attualmente i codici MED non esistono più è il codice dei voli Nazionali è MADF):
 

Cod. volo 

Aereo

icao_dep icao_arr Dep. Arr.
MED1251 737 LIRF LIRP 9:10 10:05

Se andiamo sulla timetable web possiamo anche trovare i piani di volo e altre importanti informazioni. Tuttavia siccome il settore voli MED era un po'  datato e visto che il piano di volo non è vincolante per l'esecuzione del volo stesso, il piano lo scriveremo noi stessi, basandoci sulle carte aggiornate (anch'esse reperibili gratuitamente).
Per il momento ci interessa sapere che il volo andrà effettuato con il Boeing 737-400 (vedi codici aerei mediterranea), che dovremmo decollare da Fiumicino alle 9:10 (UTC) e arrivare a Pisa S. Giusto indicativamente alle 10:05 (UTC).

Diamo quindi un'occhiata alle carte (che si possono scaricare da Vatsim o dal sito di Antonio Golfari) per stabilire la rotta del volo. Esaminando le procedure di partenza di LIRF (che poi vedremo meglio in seguito) possiamo dedurre che un punto conveniente per inserirsi in aerovia potrebbe essere l'intersezione MEDAL. Per quanto riguarda invece la procedura di arrivo a Pisa (che vedremo meglio in seguito), potrebbe essere conveniente arrivare sull'intersezione NORNI. Esaminiamo quindi le carte di rotta:

Da MEDAL a NORNI vediamo che è possibile utilizzare l'aerovia UM729 che passa per GILIO e per il VOR di ELBA (tratto evidenziato in rosso).
La nostra rotta sarà quindi LIRF SID MEDAL UM729 NORNI STAR LIRP.
Non è necessario indicare sul testo della rotta l'intersezione GILIO e neanche il VOR di ELBA in quanto sono già compresi nell'aerovia. Se invece ad esempio a ELBA avessimo dovuto cambiare aerovia, per es. verso MAURO, il quel caso avremmo dovuto scrivere: MEDAL UM729 ELB UL50 -> punto di arrivo sulla UL50.

Cominciamo quindi con il creare il piano di volo sul simulatore. Una volta aperto il pianificatore andiamo in creazione piano di volo e inseriamo i due apt di partenza e arrivo e mettiamo IFR nell'apposito flag. Quindi gli facciamo creare la rotta come se fosse un diretto da aeroporto a aeroporto. Poi andiamo in EDIT e cominciamo con il cercare il primo punto MEDAL (regolando in modo appropriato le impostazioni tramite i pulsanti in alto). Quindi dovremo trascinare la linea rossa che unisce i due apt sul punto che ci interessa, in modo che venga inserito sul piano. Facciamo così anche con gli altri punti e poi mettiamo il livello di volo che, essendo un volo verso nord, per le regole dei livelli circolari dovrà essere pari. Considerato che voliamo con il Boeing 737 ma che il volo è piuttosto breve mettiamo 28000 nell'altitudine.

Alla fine dovremo avere una situazione di questo tipo che salveremo.
Ovviamente ci sono modi molto più rapidi per creare i piani di volo, principalmente con l'utilizzo di FSNavigator o di FSBuild che però sono programmi a pagamento. Comunque per quanto riguarda la parte più recente della Timetable Mediterranea (come ad esempio nei voli MARR che rappresentano la parte più consistente dei voli assegnabili) troverete i piani già pronti e compilati nei vari formati. Può essere comunque una cosa divertente e istruttiva anche pianificare da soli il piano di volo. Per la determinazione della rotta è anche disponibile (attualmente gratuitamente) il sito Route Finder, raggiungibile anche dal menu di MedgestIII, che però non sempre produce delle rotte attendibili ma che può essere un buon compromesso, almeno fino a quando resterà gratuito.

Posizioniamoci quindi con il nostro 737 Mediterranea ad un gate di Fiumicino adatto al nostro aereo.

OPERAZIONI PRELIMINARI

E' il momento di iniziare le operazioni preliminari.
E' indispensabile avere già installato FSAcars, completo di Update alla versione 4.0.15 e dei file di configurazione Mediterranea. Per quanto riguarda FSAcars è anche necessario aver letto tutte le indicazioni riportate nella pagina Help di Mediterranea. In caso di dubbi sull'uso di FSAcars per i voli Mediterranea, potete rivolgervi all'apposita sezione del nostro Forum. FSacars, oltre ad essere utilizzato come client pilota per la connessione con il nostro radar, è anche l'unico software utile per la trasmissione dei report alla compagnia che avviene in maniera automatica tramite l'interfaccia FSAcars-MedgestIII.
Il software è anche utile perchè alla fine del volo fornisce al pilota un dettagliatissimo report del volo con tantissimi dati, che non ha nulla da invidiare a quelli prodotti da software payware tipo FSPassenger.

Siamo quindi posizionati al gate con i freni di parcheggio inseriti. Iniziamo con l'imbarcare il carburante necessario al volo e i passeggeri. Dal menù Fuel and Payload riempiamo i serbatoi al 25% (più che sufficiente per questo volo) e lasciamo come sono le impostazioni dei passeggeri. Il nostro peso a pieno carico è di circa 55 tonnellate quindi 13 tonnellate in meno del massimo peso raggiungibile. Siamo quindi abbastanza leggeri e saliremo molto rapidamente.

Quindi dobbiamo impostare il meteo reale. Se voleremo su Vatsim possiamo saltare questa operazione perchè verrà effettuata automaticamente al momento della connessione al network, altrimenti possiamo scaricare il meteo reale dal menu di FS oppure utilizzando qualche software alternativo tipo FSmetar come spiegato nell'help di FSAcars.

A questo punto dobbiamo ancora impostare la data e l'ora del simulatore (importantissimo). Come data inseriamo sempre la data reale. Non utilizzate mai date diverse perchè comprometterebbero la validità del report. Come orario invece dobbiamo attenerci a quanto riportato in Timetable. La Timetable ci dice che dobbiamo partire alle 9:10 UTC quindi teniamo presente che il nostro range tollerato per il decollo va da 10 minuti prima a 30 minuti dopo questo orario. Pertanto non dovremo decollare prima delle 9:00 o dopo le 9:40, altrimenti il volo non sarà valido.
Per avere il tempo di fare tutte le operazioni necessarie (soprattutto se voleremo su Vatsim) ci conviene quindi impostare l'orario alle 8:45 UTC, cioè 15 minuti prima delle 9:00. Questo dovrebbe darci un margine sufficiente (55 minuti) per tutte le operazioni preliminari anche in caso di ritardi dovuti ad eventuali problemi con eventuali traffici in aeroporto, possibili soprattutto quando si vola on-line.

Fatte queste tre operazioni fondamentali possiamo finalmente lanciare FSAcars e impostare il piano di volo. Senza soffermarci sulle istruzioni che trovate già spiegate nell'apposito help, il piano di volo dovrà essere compilato in questo modo:

Come alternato abbiamo messo LIRQ (Firenze) che si trova ad una distanza ragionevole da Pisa. Nel campo Flight IATA abbiamo messo il codice del volo MED1251. Quindi abbiamo indicato il codice IATA dell'aereo che andremo ad utilizzare (737 - vedi codici aerei mediterranea), il nostro numero pilota e la nostra matricola completa  e la rotta in cui abbiamo omesso i codici aeroporti perchè già presenti nel piano (non c'è comunque nessuna controindicazione a lasciarli). Il livello di volo su FSAcars deve essere sempre indicato con il prefisso FL altrimenti il radar non lo comprenderà correttamente. Se lo conosciamo possiamo anche indicare il numero dei passeggeri. Il resto dei campi va lasciato in bianco.
Se voleremo su Vatsim indichiamo anche Vatsim nel menu a tendina Online (dove c'è scritto no). Se invece voleremo off-line lasciamo stare così.
E' importantissimo digitare correttamente tutti questi dati facendo attenzione anche a non inserire degli spazi nei campi sensibili (tipo matricola, codice volo, codice aereo ecc.). Ricordatevi che abbiamo a che fare con procedure automatizzate, quindi anche un solo carattere sbagliato può compromettere la validità del volo.
Una volta sicuri che tutto è corretto premiamo il tasto Start Log e minimizziamo FSAcars che andrà a finire nel Systray. Non ce ne preoccuperemo più sino all'arrivo al gate di Pisa.

Vediamo ora quale operazioni supplementari effettuare per eseguire il volo on-line su Vatsim. Chi vola esclusivamente off-line può saltare tutta la parte scritta in blu.

OPERAZIONI PRELIMINARI PER IL VOLO ON-LINE SU VATSIM

Ovviamente è necessario che siate già iscritti a Vatita e che abbiate il vostro utente e la vostra password per poter accedere al network di Vatsim. Dovrete anche già aver installato il Software freeware FSCopilot e FSInn sul vostro PC e aver letto i manuali. I due programmi li potete scaricare dal sito MCDU mentre i manuali in italiano li potete trovare nella nostra community. Precisiamo che in questo tutorial non si vuole certamente spiegare l'utilizzo di questi due ottimi programmi, molto completi e con tantissime funzioni, ma soltanto indicare come è possibile utilizzarli in alcune funzioni base per un volo Mediterranea. Per ogni approfondimento si rimanda alla documentazione ufficiale.
Dopo l'installazione (prima di FSCopilot e poi FSInn) dovrete configurare il programma con i vostri dati, operazione per la quale si rimanda alla documentazione ufficiale. Questa operazione verrà fatta solo al primo avvio e poi non ce ne sarà più bisogno perchè FSInn mantiene tutti i dati registrati.
Ricordate soltanto di usare un CALLSING che sia IDENTICO alla vostra matricola Mediterranea, altrimenti non sarete riconosciuti dal nostro Radar.
Anche il rilevamento degli aerei è automatico, molto più avanzato di quello di Ivap e non necessita di MTL. Basti pensare che se i piloti hanno installato gli aerei della flotta Mediterranea o qualsiasi altro aereo, si vedranno in rete con il corretto modello e con la corretta livrea.
Una volta che il programma è settato correttamente, troverete in FS un nuovo menu Copilot con moltissime voci. Andando alla voce Setting è possibile abbinare una combinazione di tasti per ognuno di questi programmi, in modo da poterli lanciare senza bisogno di entrare nel menu di FS. Il programma che ci permette di connetterci alla rete e che va lanciato per il volo su Vatsim è Inn Control Panel (pannello di controllo). Una volta lanciato il pannello di controllo avrete quattro programmi che girano nel Systray:
Oltre a FSAcars di cui abbiamo già parlato, troviamo anche FWInn che viene lanciato insieme all'INN Control Panel più due programmi (FDT control panel e AiBridge) che vengono lanciati all'apertura del simulatore. Se non vogliamo che questi due programmi vengano lanciati all'avvio del simulatore apriamo FDT control panel (doppio click sull'icona) e dal sottomenu Config/Options disattiviamo le due opzioni apposite:

Se però disattiviamo l'avvio automatico i due programmi andranno poi lanciati a mano, ma soltanto quando vogliamo volare su Vatsim (entrambi si trovano nelle cartelle dove è stato installato il programma e si chiamano FSFDTCP.exe e AIBridge.exe).
Per quanto riguarda le comunicazioni vocali, FSInn non ha bisogno di Teamspeak perchè utilizza un suo programma interno.

menu Copilot

Un'impostazione che è bene fare sull'FDT control panel è quindi anche quella della scelta dei tasti per la trasmissione da microfono. Per questo andare nel sottomenu VOICE/ VATSIM/Key mappings e scegliere il tasto preferito, volendo anche del Joy.

Una volta lanciato il pannello di controllo, connettersi a Vatsim è veramente una cosa semplicissima!


Basta un click su
VATSIM, il led diventa verde e siamo connessi. In questo modo viene anche scaricato il meteo reale. Il led Chat si illumina perchè è stato inviato il messaggio di benvenuto. Con un click possiamo attivare la finestra chat.


Un'altra possibilità offerta da FSInn è quella di usare il meteo di FSInnWx.
 

Questo motore meteo
è una sintesi di molte  fonti di informazione in modo da ottenere il più alto livello di
accuratezza possibile. Dopo il caricamento
iniziale, questo server è molto più performante degli altri. Tuttavia mi è sembrato molto valido e realistico anche il meteo di Vatsim.

Cliccando sulla nuvoletta a fianco di FSInnWX o di Vatsim è possibile passare da un server meteo all'altro con un semplice click. Con un semplice click è anche possibile disattivare tutti i meteo cliccando su CAVOK, questo può essere utile nel caso si volesse utilizzare un programma esterno per il meteo. Tuttavia l'accuratezza dei server presenti sul programma FSInn difficilmente potrà essere superata da altri software esterni.
 
A questo punto dobbiamo compilare il piano di volo:

cliccando sul led  FP  apriamo la finestra dove è possibile digitare il piano di volo: in pratica inseriamo gli stessi dati già digitati su FSAcars, facendo attenzione a non fare errori. Comunque molti dati sono già precompilati, e la rilevazione dell'aereo utilizzato è automatica. C'è anche la possibilità di esportare i piani direttamente da FSNavigator.
Una volta compilato il piano e controllato lo possiamo salvare. Alla fine però ricordiamoci sempre di inviarlo, altrimenti sulla traccia radar questi dati non ci andranno e soprattutto non lo potrà vedere l'eventuale ATC.
Per controllare di essere in linea regolarmente possiamo utilizzare il programma servinfo oppure controllare di essere presenti su questa pagina verificando che la data in alto sia aggiornata. Se non lo fosse (può capitare per problemi ai server), non ci conviene volare perchè il nostro radar non potrà registrare la traccia e il volo non potrà essere convalidato. In questo caso ci conviene registrare il volo come off-line modificando il menù a tendina, oppure volare on-line su IVAO.

Che tutto sia regolare per quanto riguarda la connessione in rete lo possiamo controllare ancora meglio  sul nostro Radar che ci potrà anche dare molte importanti informazioni riguardo al volo che stiamo eseguendo.

VAI A PAGINA 2
 

Copyright © 2006-2018 Mediterranea Airlines